Caccia: Regione Marche, Tar dice no a stop piano venatorio

   “Un mese favorevole quello di Luglio per l’Assessorato alla Caccia della Regione Marche”. Lo rileva in una nota la Regione che riferisce di “ben quattro pronunce giurisdizionali che in questo mese hanno dato ragione alle decisioni della giunta in materia di Caccia confermandone i contenuti di legittimità e di merito”.
    Mercoledì 22 luglio, scrive la Regione, “il Tar Marche si è pronunciato negando la sospensione dell’efficacia (sospensiva) del nuovo Piano Faunistico Venatorio regionale, richiesta con uno specifico ricorso avanzato da più associazioni ambientaliste”. “Un Piano che resta, quindi, pienamente operativo – rimarca con soddisfazione l’assessore regionale alla Caccia e Pesca Sportiva , Moreno Pieroni – e che può produrre i suoi effetti”.
    “Altre due pronunce del Tar delle Marche, pubblicate ieri 31 luglio, – rileva la Regione – avallano la validità di quanto stabilito dalla giunta: decidendo definitivamente nel merito il Tar ha dichiarato pienamente legittimi i Calendari Venatori 2018/19 e 2019/20”. (ANSA).
   

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Utili, conti in ordine, bilancio sano, il Politecnico guarda con serenità al proprio futuro

Sab Ago 1 , 2020
Bilancio. Il Consiglio di Amministrazione del Poliba approva il bilancio consuntivo 2019 BARI – Il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione del Politecnico di Bari, presieduti dal Rettore, il 30 e 31 luglio 2020, all’unanimità, hanno dato il via libera al Bilancio di esercizio 2019, manifestando soddisfazione per gli […]

Archivio