Con fine lockdown in calo l’acquisto di farina e lievito

Rallentano nella Fase 2 gli acquisti dei prodotti “superstar” della spesa alimentare del lockdown: a maggio, secondo le ultime rilevazioni rilasciate da Coop Italia, “la crescita tendenziale della farina è passata dal +180% di aprile al +68%, pasta e riso dal +10% al +8%, le conserve di pomodoro dal +36% al +21%, la carne in scatola dal +30% al +10% e il lievito dal +170% al +70%”. Inverte anche la spesa per le creme spalmabili, dal +37% al +16%. Diminuiscono in numero le “visite” al supermercato “anche se la spesa media è in realtà aumentata”.

“Gli scontrini sono diminuiti del 40% a marzo ed aprile, ma l’importo medio è salito a 46 euro dai 26 dei mesi precedenti”. Tendenza generalizzata è l’incremento dell’acquisto di mascherine che “hanno segnato +21mila% per la possibilità di “uscire più liberamente” (ANSA).

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Tour archeologico a Canosa: terme, templi e Domus

Mar Giu 9 , 2020
CANOSA DI PUGLIA (BAT) – Il 2 giugno scorso, nella celebrazione della festa della Repubblica italiana, dopo un lungo periodo di inattività, dovuto alla pandemia virale che ha immobilizzato un intero pianeta, la FAC ha ripreso le iniziative culturali sul territorio, con una passeggiata archeologica che ha interessato il Parco […]

Archivio