Confagri, rilancio a rischio con dazi su aragoste Usa

I dazi doganali sulle aragoste in arrivo in Ue dagli Usa rischiano di far ripartire le tensioni commerciali tra Unione europea e Stati Uniti. Lo mette in evidenza il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, dopo le minacce di Trump di imporre dazi aggiuntivi sulle importazioni di auto dalla Ue.

“Un contenzioso commerciale – commenta Giansanti – sarebbe un ostacolo in più per la ripresa economica dopo la pandemia e per il rilancio delle nostre esportazioni agroalimentari che quest’anno già faranno registrare una contrazione del 15%”. Inoltre, ricorda il presidente “ad agosto gli Stati Uniti potrebbero rivedere la lista dei prodotti importati dalla Ue sui quali, da ottobre 2019, si applicano dazi aggiuntivi, dove ci sono vini, olio d’oliva, pasta e molto altro”.

Da qui la richiesta di Confagri alla Commissione europea e al governo italiano “di rilanciare le iniziative per raggiungere un accordo con gli Usa su tutte le questioni aperte”, conclude Giansanti, nel ricordare che gli Usa sono il primo mercato di sbocco fuori dalle Ue per il “Made in Italy” agroalimentare con un export di circa 4,5 miliardi di euro l’anno.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Il Portogallo è il primo paese europeo a ricevere il marchio “Safe Travels” dal World Travel & Tourism Council

Mer Giu 10 , 2020
Per il Segretario di Stato per il Turismo, Rita Marques, “Il Portogallo è stato un pioniere nel lancio del marchio Clean&Safe. Questo marchio WTTC premia lo sforzo che è stato fatto da parte di tutti. La migliore destinazione del mondo è anche intesa come la più sicura del mondo.”

Archivio