Cortometraggio Lelouch Le grand rendez-vous con Ferrari

(ANSA) – BOLOGNA, 13 GIU – Un cortometraggio diretto da Claude Lelouch – con protagonisti la Ferrari SF90 Stradale e il pilota Charles Leclerc – per celebrare l’inizio di un ritorno alla normalità a Monaco, dove il lockdown ha impedito lo svolgimento di uno dei Gran Premi più storici e celebri della Formula 1. L’opera intitolata “Le grand rendez-vous” sarà presentata in anteprima questa sera alle 20:20 sul sito de The Official Ferrari Magazine.
    Le immagini girate dal cineasta francese vedono la vettura – la prima nella storia del Cavallino Rampante a montare un motore ibrido – conquistare la scena sul circuito che fino allo scorso anno ha ospitato per 65 edizioni consecutive le imprese delle monoposto di Formula 1. Al volante del bolide, Leclerc ha superato i 240 km/h ospitando come passeggeri il Principe Alberto II e poi una misteriosa compagna di viaggio.
    Le riprese sono state girate alle prime ore del mattino lo scorso 24 maggio, lo stesso giorno in cui era stato inizialmente programmato il Gran Premio: per l’occasione il Principato è stato chiuso al traffico.
    Il cortometraggio ricorda il primo “C’était un rendez vous”, girato da Lelouch a Parigi nel 1976. Le due opere condividono presenze femminili vicine al regista francese: la donna del primo incontro è Gunilla Friden, allora sua compagna, mentre la giovane fioraia che compare all’inizio e alla fine del nuovo film è Rebecca Blanc-Lelouch, loro nipote. (ANSA).
   

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Nuova Zelanda, furto record di car sharing durante lockdown

Sab Giu 13 , 2020
Arresto record in Nuova Zelanda per il furto altrettanto record di veicoli del car sharing. Le autorità in Nuova Zelanda hanno infatti arrestato 32 persone per il loro coinvolgimento nel furto di ben 98 veicoli dalla società di noleggio Jucy, sottratti mentre la nazione era in blocco durante la pandemia […]

Archivio