E’ morto Tilo Prückner, il maghetto nella ‘Storia infinita’ 

SPETTACOLO
E' morto Tilo Prückner, il maghetto nella 'Storia infinita'

(Fotogramma/Ipa)

L’attore tedesco Tilo Prückner, con i suoi baffi distintivi, interprete frequente di personaggi scontrosi e irritanti sul piccolo e grande schermo, è morto a Berlino, all’età di 79 anni, in seguito a un’insufficienza cardiaca. Era nato ad Augusta il 26 ottobre 1940. Iniziò la sua prolifica carriera, con oltre 230 tra film e telefilm, nel 1967 e divenne noto a livello internazionale per aver interpretato il maghetto Night Hob nella pellicola “La storia infinita” (1984) con la regia di Wolfgang Petersen.

Tra i numerosi film Tilo Prückner ha recitato in “Berlinger” (1975), con regia di Alf Brustellin e Bernhard Sinkel, “Sternsteinhof” (1976) di Hans W. Geißendörfer, “Bomber & Paganini” (1976) di Nikos Perakis, “Il sarto di Ulm” (1978) di Edgar Reitz, “Lena Rais” (1979) di Christian Rischert, “Der Willi-Busch-Report” (1979) di Niklaus Schilling, “Il falsario – Operazione Bernhard” (2007) di Stefan Ruzowitzky, “Iron Sky – Saranno nazi vostri” (2012) di Timo Vuorensola, “Windstorm – Liberi nel vento” (2013) di Katja von Garnier. L’attore è stato un volto popolare della tv tedesca, recitando in molte serie, tra le quali il recente thriller poliziesco “Kommissarin Lucas” (2003-2019).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Bilancio Granarolo, al centro gli obiettivi del Green Deal  

Mar Lug 7 , 2020
Pubblicato il: 07/07/2020 14:45 Meno energia, meno acqua, meno emissioni, meno diserbanti, meno farmaci, meno sprechi, più diritti per chi lavora, più trasparenza sull’origine, meno plastica, passando per una remunerazione decorosa del lavoro dell’imprenditore agricolo. Granarolo Spa presenta il nuovo Bilancio di Sostenibilità 2019, giunto all’ottava edizione, e lo fa […]

Archivio