JK Rowling scrive un favola per bambini, a puntate gratis sul web 

JK Rowling scrive un favola per bambini, a puntate gratis sul web

(Fotogramma)

JK Rowling ha sorpreso i suo moltissimi fan con l’annuncio di un nuovissimo libro per bambini, una favola per bambini, che pubblicherà gratuitamente sul web a puntate giornaliere. ‘The Ickabog’, questo il titolo, è la prima storia per bambini della Rowling a non essere collegata alla saga del maghetto Harry Potter.

La favola era stata scritta dalla scrittrice britannica più di un decennio fa per i suoi figli e ha deciso di rispolverarla solo ora, durante la pandemia. Un libro pensato per “i bambini bloccati in casa, o anche per quelli che sono tornati a scuola in questi tempi strani e inquietanti”, ha detto l’autrice. I capitoli di ‘Ickabog’ saranno pubblicati ogni giorno da oggi al 10 luglio sul sito web di Ickabog (www.theickabog.com).

L’autrice ha affermato che inizialmente avrebbe voluto farlo uscire dopo la pubblicazione del settimo e ultimo romanzo di Harry Potter nel 2007. Ma poi aveva deciso di prendersi una pausa e di mettere il manoscritto in soffitta. “Nel corso del tempo sono arrivata a pensarlo come una storia che apparteneva ai miei due figli più piccoli, perché l’avevo letto a loro la sera quando erano piccini”, ha scritto sul suo sito. E per questo aveva pensato di farlo rimanere solo “un felice ricordo di famiglia”.

Ma qualche settimana fa, ha chiesto ai suoi figli di recuperarlo dal suo loft. “Ora sono adolescenti ed erano emozionati ed entusiasti, quando mi hanno portato al piano di sotto la scatola tutta impolverata. Così nelle ultime settimane mi sono di nuovo immersa in un mondo immaginario in cui pensavo che non sarei entrata mai più. Mentre lavoravo per finire il libro, ho iniziato a leggere di nuovo i capitoli ogni sera per la famiglia”, ha proseguito la scrittrice.

“Questa è stata una delle esperienze più straordinarie della mia vita di scrittrice, perché i primi due lettori di ‘Ickabog’ mi hanno raccontato cosa ricordavano da quando erano piccoli di questa storia e mi hanno richiesto di ripristinare dei pezzi che gli erano particolarmente piaciuti (ho obbedito)”

Frammenti di pagine che ha pubblicato su Twitter hanno rivelato i nomi di alcuni personaggi del nuovo libro, come Bertram e King Fred. Rowling ha anche spiegato che è un libro nato per essere letto ad alta voce ma che è adatto per essere letto in autonomia da bambini tra i 7 e i 9 anni. La scrittrice ha anticipato che la storia di ‘Ickabog’ parla della verità e dell’abuso di potere.

“Per prevenire una domanda ovvia: l’idea mi è venuta ben oltre un decennio fa, quindi non è destinata a essere letta come una risposta a tutto ciò che sta accadendo nel mondo in questo momento”, ha spiegato. “I temi sono senza tempo e potrebbero essere applicati a qualsiasi epoca o paese”, ha aggiunto.

‘Ickabog’ verrà pubblicato in formato cartaceo in inglese a novembre e tutti i diritti d’autore verranno destinati “ad aiutare chi è stato particolarmente colpiti dalla pandemia”. Rowling ha anche chiesto ai giovani lettori di disegnare le proprie illustrazioni: un vero è proprio concorso, perché le migliori immagini entreranno nella versione cartacea del libro. “Voglio vedere l’immaginazione scatenarsi!”, ha scritto. “La creatività, l’inventiva e l’impegno sono le cose più importanti: non stiamo necessariamente cercando chi è tecnicamente più abile!”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Assegnate le borse di studio per Storia della Città di Barletta

Mar Mag 26 , 2020
BARLETTA – Sono state assegnate dalla Commissione giudicatrice del concorso, bandito dall’Associazione del Centro Studi Normanno-Svevo, quattro borse di studio per l’attività di ricerca in “Storia della città di Barletta” nell’ambito dell’omonimo progetto promosso dal Comune di Barletta e dalla stessa Associazione. La Commissione, dopo aver esaminato le candidature dei […]

Archivio