La Cpo di Giulianova invita le donne giuliesi in situazioni di difficoltà ad inoltrare al Comune la richiesta per l’ottenimento dei contributi per il pagamento delle utenze domestiche

Nella giornata di ieri, con delibera di Giunta comunale, è stato approvato l’avviso per il pagamento delle utenze domestiche a favore di persone e famiglie di Giulianova in condizioni di disagio economico e sociale.

Tali contributi derivano dal Fondo Sociale istituito da Comune, al quale la Commissione Pari Opportunità di Giulianova ha devoluto l’intero incasso della cena di autofinanziamento, svoltasi a settembre, con l’intento di devolvere la donazione a tutte quelle donne giuliesi che hanno affrontato in solitudine la quarantena, perché vedove oppure separate, divorziate con figli o ragazze madri, e che si trovano a vivere situazioni di particolare difficoltà economica, proprio a causa dell’emergenza sanitaria in atto.

Invitiamo queste nostre concittadine ad inoltrare la richiesta per l’ottenimento dei contributi al Comune di Giulianova – dichiara la Presidente della Cpo Marilena Andreani – consultando l’avviso pubblicato sul portale web dell’Ente. La nostra, di certo, è stata una piccola goccia nell’oceano della solidarietà e ringraziamo tutti i privati e le aziende che hanno contribuito, con le loro donazioni, a garantire un aiuto concreto alle persone e alle famiglie in difficoltà”.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

“Decreto Rilancio”, bene il potenziamento del territorio con l’istituzione “per legge” dell’infermiere di famiglia. Ma per le terapie intensive servono più infermieri

Gio Mag 14 , 2020
Il “Decreto Rilancio” apre le porte al territorio. E lo fa anche secondo alcune linee che la Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) chiede ormai da tempo, prevedendo un aumento degli organici. La misura prevista per gli infermieri è di 8 ogni 50mila abitanti: 9.600 in più cioè, […]

Archivio