La Fondazione archeologica canosina condurrà i turisti a spasso nel tempo

banner canosa a spasso nel tempo

CANOSA DI PUGLIA (BT) – Il nuovo tour del prossimo weekend, organizzato dalla Fondazione archeologica canosina, in collaborazione con la Tango Renato- servizi per l’archeologia ed il turismo e l’Associazione Amici dell’archeologia, rientrante nel cartellone “Le notti dell’Archeologia 2020”, propone una passeggiata nel tempo che va dal III secolo a.C. al XII secolo d.C.

L’itinerario, che sarà percorso nei giorni di sabato 11 e domenica 12, raggiungerà monumenti e siti archeologici appartenenti a diversi periodi storici, in cui l’antica Kanysion, poi meglio conosciuta come Canusium, ha vissuto nella grandezza e nel fasto delle grandi civiltà dell’Apulia.

I turisti visiteranno l’ipogeo Scocchera B, d’epoca dauno-ellenistica, la Domus romana, d’età augustea, il Battistero di San Giovanni, del periodo paleocristiano e il Mausoleo di Boemondo, di epoca medievale.

Si potranno ripercorrere oltre duemila anni di storia durante il quale Canosa ha rivestito un ruolo determinante nella vita civile, nel campo economico e nel contesto religioso del territorio locale e limitrofo.

Per ogni informazione è possibile contattare il numero telefonico 333 88 56 300 o visitare il sito internet www.canusium.it

L’articolo La Fondazione archeologica canosina condurrà i turisti a spasso nel tempo sembra essere il primo su Puglia News 24.

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Bari, presentato il servizio di monopattini sharing offerto dalla Bit Mobility

Gio Lug 9 , 2020
Da oggi 500 mezzi in circolazione in città BARI – È stato presentato questa mattina, in corso Vittorio Emanuele, il servizio di monopattini sharing offerto dalla BIT Mobility, la seconda azienda ammessa alla manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune di Bari, che metterà in circolazione sulle strade cittadine 500 dispositivi elettrici. […]

Archivio