L’accusa di Lele Mora da Barbara D’Urso: “Negli uffici della Pivetti c’erano quelli della banda della Magliana”. Lei: “Lo querelo”

“Nell’ufficio della signora Pivetti circolavano persone che mi facevano paura, facevano parte della banda della Magliana”. Dopo queste parole pronunciate da Lele Mora nel salotto di Barbara d’Urso, lo scandalo delle mascherine che ha travolto l’ex presidente della Camera e di cui si stava parlando in studio è passato in secondo piano. (Guarda il video)

Le accuse di Lele Mora

A Live – Non è la d’Urso Lele Mora ha spiegato di aver lasciato la società della Pivetti perché aveva visto delle persone che non gli piacevano. Dopo queste dichiarazione il giornalista Gianluigi Nuzzi anche lui presente in studio ha chiesto all’ex agente dello spettacolo di essere più preciso. A questo punto Mora ha raccontato: “Nell’ufficio della signora Pivetti circolavano persone che mi facevano paura, facevano parte di un’organizzazione criminale romana, facevano parte della banda della Magliana. Il signore che mi ha minacciato si chiama Giuseppe e la Pivetti sa chi è, io queste persone le ho viste e sono andato via perché sono stato minacciato da queste persone”.

La replica della Pivetti

Un’accusa davvero pesante da cui Barbara D’Urso ha preso immediatamente le distanze e a cui la Pivetti ha risposto così: “Sono rimasta allibita e molto male ascoltando quello che ha detto Mora, perché Lele l’ho sempre considerato un amico, lo dovrò querelare per diffamazione. Sono stata io a chiedergli di andare via. Le cose non sono andate come dice lui”.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Fase 2: Covid-19 e direzioni Hr, organizzazioni agili più pronte a cambiamento  

Mar Mag 26 , 2020
Pubblicato il: 26/05/2020 21:17 L’emergenza Covid19 ha investito tutte le organizzazioni, cambiando le modalità di lavoro, di collaborazione e di integrazione tra fisico e digitale. Le direzioni Hr delle imprese italiane hanno risposto sviluppando nella quasi totalità piani di comunicazione sull’emergenza ai lavoratori (nel 95% dei casi) e ampliando le […]

Archivio