Una lunga vita felice. La Regione Puglia in Fiera con 5 padiglioni e 200 eventi

Il presidente Michele Emiliano e l’assessore allo Sviluppo Economico Loredana Capone hanno partecipato questa mattina, con il sindaco di Bari Antonio Decaro e il presidente della Camera di Commercio Sandro Ambrosi e il commissario dell’Ente Fiera, Antonella Bisceglia, alla conferenza stampa di presentazione della 80° edizione della Fiera del Levante, che partirà sabato 10 settembre.
L’impegno della Regione Puglia per la Campionaria è rilevante: oltre duecento saranno gli eventi promossi direttamente e organizzati nei cinque padiglioni allestiti.
Al centro ci sarà il Padiglione istituzionale, il 152, quest’anno dedicato al mondo della sanità, in particolare a “una lunga vita felice – Cura di sé, dono per gli altri” (segue comunicato dettagliato delle attività che si svolgeranno all’inetrno del Paduiglione 152).

Oltre alla sanità e al sociale. la Regione ha previsto spazi per l’internazionalizzazione delle imprese “Il mondo a portata di tutti”, e per le filiere dell’agricoltura “Il sapore in tutti i colori della Puglia, dei parchi naturali e dell’ambiente “Cura dell’ambiente: un lavoro di tutti” e “La naturale bellezza dei parchi della Puglia”. Importante lo spazio solidale con le vittime del terremoto del Centro Italia allestito all’ingresso Orientale della Fiera, a cura della Protezione civile e il Padiglione “la Puglia per la ricostruzione”, fortemente voluto per proseguire la raccolta fondi in favore delle popolazioni colpite.
“È un’edizione molto curata – ha detto il Presidente Emiliano – ci sono innovazioni che saranno di ispirazione anche per il futuro della Fiera senza disconnetterla alla sua storia”.
“La Fiera – ha proseguito Emiliano – si sta adeguando alla realtà del mercato rendendosi più efficiente. Quest’anno, ancora una volta, la Regione Puglia sosterrà la Fiera in maniera molto forte, attraverso cinque grandi luoghi espositivi, presentando le grandi novità della Regione in materia sanitaria, agroalimentare e sociale”.

“È la prima volta che la sanità pugliese si esibisce senza veli, senza ipocrisie mettendo a nudo i punti di forza e debolezza. Esporremo, inoltre il nostro piano di lotta alla povertà: il RED verrà spiegato nel dettaglio a tutti i cittadini che verranno a visitarci. Mostreremo inoltre le capacità tecnico-ingegneristiche della Puglia: ci sarà un padiglione della “ricostruzione”, nel quale la Puglia si presenta alle regioni che hanno subìto il trauma del terremoto, mettendo a disposizione di questi nostri fratelli tutte le energie tecniche e imprenditoriali di cui disponiamo. Un gesto di solidarietà basato sulla tecnica, sull’innovazione e sulla nostra capacità di intervenire sempre, in particolar modo attraverso la nostra Protezione Civile, una delle migliori d’Italia”.

A chi gli chiedeva qualche anticipazione su cosa avrebbe detto sabato al Presidente Renzi, Emiliano ha risposto che spiegherà “cosa abbiamo fatto in questi mesi di Governo. Farò presente quali sono i punti di forza e di debolezza della Puglia e gli presenterò la più bella regione del mondo”.

Secondo l’assessore Loredana Capone inoltre “un tempo la Fiera del Levante era attesa ‘per tradizione’, si viveva dentro e fuori, arrivava nelle case, segnava il ritorno sui banchi di scuola, l’arrivo dell’autunno. Oggi è tutto questo e qualcosa di ulteriore. Vogliamo provare a conservare queste emozioni ma al contempo lavorare sulla sua innovazione e internazionalizzazione”.

“La strada percorsa finora non è stata semplice – ha aggiunto la Capone – Abbiamo stretto i denti. La Fiera di oggi non è più quella di ieri. È una struttura commissariale, non più una struttura ordinaria, e se non ci fosse stata una collaborazione così proficua e appassionata da parte di tutti gli attori coinvolti, dalle istituzioni ai dipendenti, oggi sarebbe stato difficile festeggiarne gli ottant’anni dalla nascita. Ottant’anni che sono, dunque, il frutto di una straordinaria sinergia. Entrarvi e vedere così tanto fermento, questa mattina, mi ha dato la sensazione di un impegno inestimabile che non si traduce soltanto nella campionaria ma in tutta una serie di eventi che incanteranno Bari e la Puglia fino a dicembre e, ci auguriamo, molto oltre. È con questo spirito che siamo qui oggi, con lo spirito della costruzione, della passione, della collaborazione”.

“Sono tante le attività in programma – ha concluso l’assessore – attività che vanno ben oltre i limiti delle deleghe ma hanno a che fare più con un’emozione che è comune alla Giunta tutta. A partire dal padiglione dell’internazionalizzazione che prevede cinque Paesi ‘new entry’, Iran, Cuba Malesia, Kazakistan e Azerbaijan, che si aggiungono a quelli che da tempo ormai collaborano con la Puglia, Paesi che incidono nello sviluppo complessivo dell’economia mondiale in maniera significativa. A quello del legno arredo, vetrina di una strategia regionale che ha voluto puntare tantissimo sul settore e sull’innovazione e l’internazionalizzazione dello stesso. Perché siamo convinti che oggi più che mai sia indispensabile formarsi per affrontare i nuovi mercati, le imprese devono essere pronte ad entrarci e devono essere affiancate dalle istituzioni. Ancora, il padiglione dedicato ai parchi di Puglia, veri gioielli del patrimonio turistico pugliese, da esplorare anche attraverso iniziative sportive e di spettacolo, da far conoscere e fruire. Insomma la Puglia ci sarà e ci sarà in tutta la sua ricchezza”.

Scarica il Comunicato stampa in pdf  [Scarica  .pdf  – 117 Kb]

Regione Puglia Press

La Redazione

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *