Mercato Usa, in aprile – 34,4% vendite usato, – 11,4% prezzi

Brusco calo delle vendite di auto usate negli Stati Uniti nel mese di aprile, con una conseguente diminuzione anche dei valori di vendita e dei tempi di ‘permanenza’ delle vetture di seconda o terza mano nei piazzali delle concessionarie o presso le grandi aste per commercianti, molto diffuse in quel mercato.

Secondo quanto riporta Detroit Free Press sulla base dei dati dell’organizzazione Manheim – che gestisce nei vari Stati un vasto network di aste – in aprile la diminuzione delle transazioni è stata del 34,4% rispetto allo stesso mese del 2019, con una decrescita dell’11,4% dei prezzi. In aumento invece lo stock delle vetture invendute: +40% tanto che proprio l’organizzazione Manheim ha dovuto lasciare senza lavoro 6.000 dei suoi dipendenti.

Significtivo anche ciò che accade a livello di domanda da parte della clientela privata e professionale: mentre in aprile si sono ridotte di poco le vendite dei modelli di lusso (-3,5%) e quelle dei suv (-8,8%) sono in calo più rilevante i pick-up (-10,5%), le compatte (-17,2%) e le midsize (-19.5%) a conferma che sono proprio i ceti medi e le famiglie a soffrire della crisi economica legata al Covid-19. A livello di modelli, a soffrire maggiormente di questa situazione sono stranamente auto di grande successo, con la Tesla Model 3 in testa (+24,2% nei tempi di ‘rimanenza’ come invenduta nei piazzali), seguita dalla Toyota RAV4 hybrid (+20.9%), dalla Volkswagen Atlas (+19.4%), dalla Mitsubishi Eclipse Cross (+19%) e dalla Tesla Model X (+17.5%). Da rilevare la presenza di molti prodotti del Gruppo Toyota nella classifica degli ‘invenduti’: oltre al Rav4 Hybrid al secondo posto se ne trovano altri 3 (Toyota Rav4 +16.8%, Toyota CH-R +16.8% e Lexus GX 460 +16.7%) rispettivamente al 6, 7 e 8 posto. Come riporta Detroit Free Press, sulla base dei rilevamenti iSeeCars, il Toyota CH-R del 2019, con un prezzo medio di 19.727 dollari, è anche il modello con il maggiore calo nelle transazioni nella fascia sotto ai 20mila dollari.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Sicilia, la Bella Signora che Digitalizza i suoi Territori

Ven Mag 15 , 2020
Una serie di progetti, volti alla riqualificazione e alla valorizzazione dei piccoli comuni siciliani, servendosi delle tecnologie informatiche, è la nuova sfida, accolta con entusiasmo da S.T.A.R.T. (Sicilian Talents A Real Transformation), Think Tank formato da professionisti siciliani operanti in diversi settori: economia, informatica, giurisprudenza, beni culturali, agraria ecc. L’iniziativa […]

Archivio