Sostenibilità: Total, emissioni zero entro il 2050 

Total, emissioni zero entro il 2050

Total annuncia l’obiettivo di arrivare ad emissioni pari a zero entro il 2050 nelle sue attività globali che riguardano sia i siti produttivi che i prodotti energetici utilizzati dai suoi clienti. “Total – fa sapere il gruppo -crede fermamente in questa strategia a basse emissioni di carbonio, che consentirà inoltre un vantaggio competitivo e la creazione di valore nel lungo termine per i suoi azionisti”.

Con una dichiarazione congiunta da parte di Total S.A. e degli investitori istituzionali, in quanto partecipanti all’iniziativa di investimento globale Clima 100+1, Total fissa tre passi importanti per il raggiungimento di questo obiettivo: emissioni zero nelle operazioni globali di Total entro il 2050 o prima; quota zero in tutta la produzione e attraverso i prodotti energetici utilizzati dai suoi clienti in Europa entro il 2050 o prima; riduzione del 60% o più dell’intensità media di carbonio emessa dai prodotti energetici utilizzati in tutto il mondo dai clienti Total entro il 2050 (meno di 27,5 gCO2 / MJ) – con passaggi intermedi del 15% entro il 2030 e del 35% entro il 2040.

Questa sfida è sostenuta dalla strategia di sviluppo di Total come società energetica ad ampio raggio, con un’offerta di carburante e gas, elettricità a basse emissioni di carbonio e soluzioni zero carbon come parti importanti del suo business. Questa strategia, avviata nel 2015, ha reso oggi Total il principale player in termini di riduzione dell’intensità di carbonio media con una riduzione del 6% già raggiunta dal 2015. E oggi si pone la più alta ambizione tra le major per arrivare a un’intensità media di carbonio di meno di 27,5 GCO2 / MJ entro il 2050.

“I mercati dell’energia si stanno evolvendo, guidati dai cambiamenti climatici, dalla tecnologia e dalle aspettative della società – dichiara Patrick Pouyanné, presidente del consiglio di amministrazione – Total è impegnata nella duplice sfida di fornire più energia con minori emissioni. Siamo determinati a far progredire la transizione energetica aumentando nel contempo il valore per gli azionisti”.

“Oggi – continua Pouyanné – annunciamo la nostra nuova ambizione nei confronti del clima per arrivare a emissioni zero entro il 2050. Il consiglio di amministrazione ritiene che il piano globale, la strategia e le azioni di Total abbiano tracciato un percorso coerente con gli obiettivi dell’accordo di Parigi. Riconosciamo il ruolo positivo del coinvolgimento e del dialogo aperto con gli investitori come quello che abbiamo sperimentato con Climate 100+ negli ultimi mesi”

“Sappiamo che la fiducia dei nostri azionisti e della società in generale è essenziale perché Total rimanga un investimento interessante e affidabile nel lungo termine. E solo restando un investimento di livello mondiale potremo svolgere efficacemente la nostra parte nel promuovere un futuro a basse emissioni di carbonio. Questo è il motivo per cui tutto lo staff Total è già attivo, alla ricerca di opportunità per ridurre le nostre emissioni, migliorare i nostri prodotti e sviluppare nuove attività a basse emissioni di carbonio”.

Per quanto riguarda l’impegno a diventare un business dell’energia a emissione zero in Europa, Pouyanné aggiunge: “Dato che l’Ue ha fissato l’obiettivo di raggiungere emissioni pari a zero entro il 2050 e quindi aprire la strada ad altre zone che diventeranno a carbonio nullo nel tempo, Total si assume l’impegno di diventare a emissione zero per ciò che riguarda tutte le sue attività in Europa. Nel momento in cui Total sceglie di adottare lo status di società europea, vuole anche essere un cittadino europeo esemplare e offrire supporto attivo all’UE per raggiungere emissioni zero entro il 2050. Total collaborerà con altre aziende per consentire la decarbonizzazione dei consumi di energia”.

Total conferma il suo obiettivo di arrivare a una capacità lorda di generazione di energia rinnovabile di 25 GW nel 2025 e continuerà a espandere la propria attività per diventare un attore internazionale leader nelle energie rinnovabili. Total attualmente alloca oltre il 10% del suo Capex nella produzione di elettricità a basse emissioni di carbonio, il livello più alto tra le Majors. Per contribuire attivamente alla transizione energetica, Total aumenterà ulteriormente la sua allocazione di Capex a favore dell’elettricità a basse emissioni di carbonio al 20% entro il 2030 o prima.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Poiana ferita su carreggiata A14, poliziotti la salvano

Ven Mag 15 , 2020
(ANSA) – CHIETI, 14 MAG – Una poiana è stata salvata da morte sicura dagli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Vasto Sud: l’animale, ferito a un’ala, giaceva sulla corsia di sorpasso dell’autostrada A14 nei pressi dell’uscita Val di Sangro. Gli agenti per mettere in salvo l’animale ed evitare ripercussioni […]

Archivio