Trasporto a chiamata con taxi riservato ai disabili, dal 1 settembre le domande

La Ripartizione Servizi alla Persona comunica che per l’accesso al servizio di trasporto a chiamata mediante taxi, riservato ai disabili, anche quest’anno, dal 1° al 30 settembre si potrà presentare domanda.
Possono usufruire del servizio taxi i cittadini invalidi al 100%, non vedenti o con grave limitazione della capacità di deambulazione che avranno a disposizione massimo 10 blocchetti da 30 ticket ciascuno, da utilizzare dal 1° novembre 2016 al 31 ottobre 2017.
I blocchetti, una volta acquistati non sono in alcun caso rimborsabili.
Già da ora è possibile richiedere la certificazione ISEE: la soglia di reddito al di sotto della quale il richiedente è esentato dal partecipare alla spesa, infatti, è di € 7.500,00.
Gli utenti il cui ISEE relativo all’anno 2015 (somma dei redditi percepiti da ciascun componente, secondo quanto previsto dal DPCM 159 del 5/12/13 art. 2, comma 4, lett.a) riferito al nucleo familiare della persona disabile per cui è richiesto il servizio, sia superiore a tale cifra, dovranno acquistare i blocchetti al costo di 27,00 euro ciascuno, da pagare in anticipo con versamento sul c/c intestato alla Tesoreria Comunale UNICREDIT- via Putignani, 98 – IBAN: IT16R0200804030 000102893244, indicando nella causale “Servizio di trasporto a chiamata”.
Dal 1° al 30 settembre prossimo gli interessati potranno far pervenire la domanda con i relativi documenti, a mezzo posta o consegnandola a mano nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 10.00 alle 12.30 o il martedì e giovedì dalle ore 16.00 alle 17.30 alla Ripartizione Servizi alla Persona, piazza Chiurlia n. 27 – primo piano.
Le nuove richieste saranno esaminate da una commissione che accerterà il possesso dei requisiti e consentirà l’utilizzo del servizio taxi dal primo novembre 2016.
Le modalità di accesso al servizio, con tutte le informazioni utili e il modello di domanda, sono pubblicate in allegato.

 

Comune di Bari

La Redazione

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.