Zanardi: condizioni stabili, settimana chiave per risveglio

(ANSA) – SIENA, 28 GIU – Le sue condizioni cliniche rimangono stazionarie ma il quadro neurologico è ancora grave. Alex Zanardi, ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Siena dopo l’incidente del 19 giugno, resta sedato, intubato e in coma farmacologico. La prognosi, dopo nove giorni e un intervento neurochirurgico durato oltre tre ore, rimane riservata ma quella in arrivo potrebbe essere la settimana-chiave, quella in cui i medici potrebbero decidere di diminuire il dosaggio dei farmaci e di risvegliarlo dal coma. Una scelta su cui l’equipe multidisciplinare che segue il campione bolognese sta lavorando da giorni attraverso il monitoraggio dei suoi parametri.
    Zanardi è seguito costantemente da un team di anestesisti-rianimatori e neurochirurghi. Una ventina di professionisti che durante la settimana si sono alternati e che, tuttavia, mantengono prudenza su quando potrà avvenire il risveglio del paziente. Solo una volta presa la decisione in accordo con la famiglia, potranno essere eseguiti gli esami strumentali per valutarne le condizioni neurologiche e la presenza di eventuali danni. (ANSA).
   

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Alto Adige, “nome è razzista” rifugio costretto a cambiare

Lun Giu 29 , 2020
(ANSA) – BOLZANO, 27 GIU – Una petizione, partita dalla Germania, che ha raccolto oltre 7.000, ha costretto i gestori del rifugio Negerhütte, (Capanna Nera) sopra Corvara, in Alto Adige, a cambiare il nome alla struttura. La raccolta firme era stata indirizzata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e chiedeva […]

Archivio